Cover & Diagrams

resource preview
resource preview

Download and customize more than 500 business templates

Start here ⬇️

Go to dashboard to view and download stunning resources

Download

Sinossi

Hai mai visto grandi idee o organizzazioni apparentemente solide fallire a causa di un evento casuale o di uno shock inaspettato? La tua organizzazione spende risorse significative nel tentativo di evitare volatilità o incertezza? E se gli shock, la volatilità e l'incertezza fossero in realtà ciò di cui le tue idee o la tua organizzazione hanno bisogno per decollare veramente? Questo riassunto di Antifragile mostra come la chiave per prosperare non sia evitare lo stress, ma abbracciare il concetto di "antifragilità."

L'antifragile è l'opposto del fragile; è qualcosa che ama la casualità e l'incertezza e si rafforza con uno shock. L'antifragilità è intrinseca in tutti i sistemi naturali e complessi che sono sopravvissuti nel tempo. La nostra civiltà moderna è intenzionata a smorzare la volatilità e la casualità e ad evitare stress; ma una volta compresa l'importanza dell'antifragilità, ci rendiamo conto che il nostro approccio moderno causa effettivamente danni.

Sopprimere la volatilità e la casualità nella nostra economia, nella nostra salute, nella nostra educazione o nella nostra vita politica rende quei sistemi più fragili. Senza stressori, i sistemi complessi diventano deboli e persino muoiono.

I Cigni Neri - eventi grandi, irregolari e imprevedibili - sono ciò che fa la storia. Non possiamo prevederli, ma possiamo determinare quale oggetto o sistema è più fragile ai Cigni Neri rispetto ad un altro. I sistemi fragili sono quelli che non amano la volatilità, la casualità, gli errori o gli stressori.

La società moderna presume che qualsiasi cosa possa essere 'risolta', ma la maggior parte delle volte è meglio lasciare le cose come stanno. La vita socioeconomica e il corpo umano possono effettivamente essere danneggiati dall'intervento, rendendo il tutto più fragile agli shock e all'incertezza. Spesso, il miglior corso d'azione è ignorare il rumore di troppi dati e lasciare che il tempo si prenda cura del problema.

Uno degli aspetti peggiori della società moderna è il modo in cui la fragilità e l'antifragilità vengono trasferite da un gruppo all'altro, di solito con un lato che ottiene tutti i benefici e l'altro che subisce tutti i danni.

Download and customize more than 500 business templates

Start here ⬇️

Go to dashboard to view and download stunning resources

Download

Sommario

1. Introduzione all'antifragilità

La maggior parte delle persone presume che l'opposto di "fragile" sia "robusto," o qualche parola simile che implica resilienza; ma gli oggetti resilienti non cambiano o migliorano. In realtà, non esiste una parola per l'opposto di fragile: il meglio che possiamo fare è qualcosa come "indenne." Invece, usiamo la parola "antifragile." Il resiliente resiste agli shock ma rimane essenzialmente lo stesso, mentre l'antifragile migliora dopo uno shock; ama la casualità e l'incertezza. Qualsiasi cosa che ha più vantaggi che svantaggi da un evento casuale o un certo tipo di shock è antifragile; fragile è l'opposto.

Considera l'Idra, un mostro della mitologia greca con numerose teste. Ogni volta che una testa veniva tagliata, ne crescevano due in cambio.Questa è l'essenza dell'antifragilità: qualcosa che apprezza un certo tipo di danno e addirittura ne trae vantaggio. Un altro esempio che ci avvicina a questa nozione di antifragile è l'antico re Mitridate, che si proteggeva dagli assassinii ingerendo dosi sempre più forti di veleno. È il principio che sottende la vaccinazione. L'idea è che a volte i sistemi necessitano di stressori per crescere e prosperare.

L'antifragilità è un aspetto intrinseco di tutti quei sistemi naturali e complessi che sono sopravvissuti; quindi, se priviamo tali sistemi di volatilità, casualità e stressori, li danneggeremo effettivamente. Sopprimere la volatilità e la casualità nella nostra economia, nella nostra salute, nella nostra istruzione o nella nostra vita politica rende quei sistemi più fragili. Senza stressori, i sistemi complessi diventano deboli e addirittura muoiono.

La triade

Il fragile anela alla tranquillità, al robusto non importa troppo, mentre l'antifragile cresce dal disordine.

Mettiti nei guai

Per innovare, prima mettiti nei guai. L'eccesso di energia rilasciato quando reagisci eccessivamente a un contrattempo, la sovracompensazione, è proprio ciò che innescata l'innovazione. È come incoraggiare un cavallo a correre più velocemente mettendolo contro un forte rivale. In qualsiasi sistema, questa sovracompensazione costruisce una capacità extra che aiuta il sistema a sopravvivere.A differenza degli analisti di rischio che cercano di capire come sopravvivere al tipo di brutta esperienza che è accaduta in passato, la sovracompensazione è il modo in cui la natura aiuta un sistema a far fronte al peggio che potrebbe accadere, non solo alla brutta cosa che è accaduta.

L'informazione è antifragile. Si nutre dei tentativi di danneggiarla. Considera una grande azienda o un governo che tenta di "ristabilire la fiducia" dopo una crisi. Quando senti quella frase, sai che sono fragili, quindi condannati. L'informazione è là fuori ed è spietata.

La vita è antifragile: fino a un certo punto, tutti gli esseri viventi sono rafforzati da stressori. (Ma solo fino a un certo punto, troppo stress può uccidere.) Le cose non viventi, inanimate, invece, si romperanno quando sono sottoposte a stress. Gli esseri umani sembrano fare meglio con stressori acuti che agiscono come messaggeri, soprattutto se hanno il tempo di recuperare. Non gestiscono bene gli stressori cronici come un capo oppressivo, problemi fiscali o un lungo pendolarismo quotidiano, cioè le pressioni portate dalla civiltà. Anche i sistemi complessi traggono beneficio da un certo livello di stress: è così che le informazioni vengono comunicate alle parti componenti del sistema.

Eppure, la nostra vita moderna cerca di eradicare gli stressori il più possibile, pensando che ci rafforzerà o rafforzerà la società. Ma le persone e le società non sono lavatrici che possono essere aggiustate e migliorate. In realtà, il contrario è vero: senza stressori acuti periodici, saremo più deboli, non più forti.Gli esseri viventi necessitano di una certa misura di casualità e disordine per prosperare.

Evoluzione e antifragilità

L'evoluzione può essere considerata come un rafforzamento sotto il danno - ama gli stressori, la casualità e l'incertezza. Un individuo può essere relativamente fragile, ma la sua sofferenza rafforza il patrimonio genetico. Se la natura gestisse l'economia e le sue istituzioni, non sprecherebbe sforzi per salvare costantemente ogni individuo per aiutarlo a vivere per sempre. Per l'evoluzione, più rumore e disturbi ci sono nel sistema, più la riproduzione del più adatto e le mutazioni casuali aiuteranno a definire la prossima generazione. Ovviamente, questo è vero solo fino a un certo punto: una calamità che spazzasse via tutta la vita sulla terra non aiuterebbe il più adatto a sopravvivere. Tuttavia, l'evoluzione avviene quando il danno a un organismo individuale aiuta la specie nel suo complesso a sopravvivere.

Il rovescio della medaglia è che gli errori o i disastri subiti da alcuni individui possono aiutare il resto di noi, ma certamente non li aiutano. L'affondamento del Titanic è stato catastrofico per i suoi passeggeri, ma senza quel disastro avremmo continuato a costruire navi sempre più grandi e il prossimo affondamento sarebbe stato ancora più tragico.

La natura lavora a strati: organismi più piccoli contribuiscono all'evoluzione; le cellule del nostro corpo competono per sopravvivere; ogni cellula contiene proteine che competono; e così via.Esiste un tipo di stratificazione simile nell'economia, con individui, piccole imprese, dipartimenti all'interno di grandi corporazioni, industrie, economie regionali e l'economia globale. Perché l'economia sia antifragile ed evolva, le singole imprese devono essere fragili ed esposte alla rottura. Possiamo mitigare il danno che potrebbe derivare per i più deboli, proteggendo gli individui dalla fame, fornendo protezione sociale e soprattutto rispetto. Tuttavia, il fatto è che i salvataggi governativi sono l'opposto della sana assunzione di rischi, proteggendo gli inadatti. La soluzione migliore è avere un sistema in cui il fallimento di un'azienda non può trascinare gli altri verso il basso.

Resistere ai cigni neri

La maggior parte della storia proviene dai Cigni Neri - eventi di grande scala, irregolari e imprevedibili che hanno enormi conseguenze. Tali eventi sono necessari per la storia, la tecnologia e la conoscenza. Potremmo pensare, con il senno di poi, che abbiamo quasi previsto questi Cigni Neri, mentre cerchiamo di rendere la storia più lineare, ma facendo ciò sottovalutiamo il ruolo del caso. Nel nostro mondo moderno, con tutta la sua complessità tecnologica, il ruolo dei Cigni Neri sta effettivamente aumentando, anche se insistiamo nel dire che siamo migliori nel prevedere e addirittura evitare tali eventi. Comprendere l'antifragilità ci renderà meno temerosi dei Cigni Neri.

Non possiamo dire con certezza che un particolare shock o evento si verificherà, ma possiamo determinare quale oggetto o struttura è più fragile di un altro, se l'evento dovesse verificarsi. Invece di parlare di rischi, dovremmo parlare di questa nozione di fragilità: ciò che non ama la volatilità, la casualità, gli errori o gli stressori.

Dobbiamo anche parlare di 'fragilisti', quella categoria di persone che scambiano l'ignoto per l'inesistente, che sopravvalutano la portata della conoscenza scientifica, e che si vantano di essere 'razionali'. Un fragilista medico è qualcuno che sottostima la capacità del corpo di guarire da solo; un fragilista politico pensa che l'economia sia una macchina che può essere manipolata e 'riparata'; e un fragilista finanziario è qualcuno che impone al sistema bancario modelli di rischio che finiscono per distruggere quel sistema.

2. Negazione e modernità

Artigiani, tassisti e dentisti hanno volatilità nel loro reddito ma sono relativamente robusti al tipo di Cigno Nero che fermerebbe tutto il loro reddito. I dipendenti, d'altra parte, non hanno tale volatilità ma il loro reddito può scomparire dopo una telefonata dall'HR. Un piccolo errore fornisce a una persona autonoma informazioni preziose che la aiutano ad adattarsi; un piccolo errore di un dipendente diventa parte del suo record di impiego permanente.

La parola "volatilità" deriva dal latino volare, che significa "volare.[/EDQ]" Quando priviamo i sistemi politici e altri sistemi di volatilità, attraverso un tentativo mal indirizzato di intervento, li danneggiamo e impediamo loro di decollare veramente.

Il Levante e lo stato nazione

Il Levante settentrionale, all'incirca l'area che oggi comprende la Siria settentrionale e il Libano, è stata per migliaia di anni una regione prospera, dominata dai commercianti. Poi arrivarono le due guerre mondiali, che divisero la regione tra due stati nazione, la Siria e il Libano. Alcuni decenni dopo sorse in Siria il Partito Baath, che intraprese un programma di 'modernizzazione' che significava centralizzazione e leggi statali, sostituendo gli antichi centri commerciali o souk con moderni edifici per uffici. Le famiglie di commercianti se ne andarono (in luoghi come New York o California) e città come Aleppo precipitarono in declino. Nel frattempo, il Libano precipitò nella guerra civile mentre le fazioni rivali si armavano e lo stato non faceva nulla.

Gli stati nazione non sono una novità (c'è stato un breve esempio nell'antico Egitto) ma per gran parte della storia imperi come quello romano o ottomano dominavano. Gli imperi prosperano permettendo alle élite locali di prosperare e di conservare una certa autonomia locale effettiva. Anche l'Europa, prima della creazione degli stati della Germania e dell'Italia, era in uno stato costante di tensione, con alleanze mutevoli e conflitti tra piccoli stati e città-stato. La creazione degli stati nazione nel XIX secolo ha portato direttamente alle due guerre del XX secolo.Il moderno sistema di stati nazionali può significare meno atti di conflitto violento, ma quando le guerre scoppiano sono molto più distruttive. A lungo termine, una confederazione guidata localmente sarà più stabile di un sistema centralizzato.

La casualità (fino a un certo punto) governa

La variazione può agire come una purga: piccoli incendi forestali periodici aiutano a pulire il sistema di materiale infiammabile. Allo stesso modo, più a lungo un mercato finanziario rimane senza alcun trauma, peggio sarà una volta che ne arriva uno. Un po' di confusione di tanto in tanto aiuta a rendere il sistema complessivo più forte.

Quando la volatilità e la casualità sono artificialmente soppressi, non solo il sistema diventa più fragile, ma non mostra rischi visibili - quindi quando l'inevitabile accade, lo shock è ancora peggiore. Pensate al governo dell'Egitto prima delle rivolte del 2011: era stato sostenuto per quattro decenni dagli Stati Uniti "per evitare il caos." Prevenire il rumore ha reso il problema peggiore a lungo termine.

Il problema con la modernità

Al centro della nostra nozione di modernità c'è l'idea che più intervento è una cosa buona, che tutto può e dovrebbe essere "risolto." Invece, considerate la nozione di iatrogenesi, letteralmente ciò che è "causato dal guaritore" (iatros significa guaritore in greco).Un esempio classico è l'antica pratica del salasso come metodo di cura delle persone, qualcosa che certamente ha causato più danni che benefici nella maggior parte dei casi. Ogni volta che abbiamo un intervento non necessario, abbiamo iatrogenesi: causare danno cercando di aiutare.

Nel mondo moderno, questo accade più spesso nella vita socioeconomica e nel corpo umano. L'intervento dello Stato finisce per causare fragilità e una crisi più profonda una volta che si verifica. Pensate ad Alan Greenspan e ai suoi tentativi interventisti pre-2007 di "livellare il ciclo di espansione-contrazione," che hanno nascosto i problemi sotto il tappeto e causato un maggiore shock economico.

A volte, l'intervento è necessario e desiderabile: il problema è con l'interventismo ingenuo che pensa di migliorare le cose e non riconosce il danno che sta causando. Di solito è buona cosa intervenire per controllare cose come dimensioni o velocità. Ma spesso, il miglior corso di azione è non intervenire affatto. Purtroppo, il mondo moderno non riconosce questo. I manager non vengono premiati per tutte le volte in cui non hanno intervenuto inutilmente.

Il mondo moderno introduce molti dati rumorosi nelle nostre vite, che possono causare troppi interventi in un classico caso di iatrogenesi. Spesso, il miglior corso di azione è ignorare il rumore e lasciare che il tempo si prenda cura del problema.

Predizione, che predizione

Presumiamo che più dati ci aiuteranno a prevedere gli eventi, ma gli eventi di grande portata, in particolare i grandi sconvolgimenti politici, non possono essere previsti. La previsione e la previsione sono fenomeni moderni e non sono neutrali. Infatti, la previsione può essere addirittura dannosa, tanto quanto sanguinare le persone malate. Possiamo prevedere il movimento dei pianeti, ma non possiamo prevedere con precisione le rivoluzioni, le crisi o l'entità dei deficit di bilancio.

La vita sociale, economica e culturale si trova tutte nel dominio del Cigno Nero, dove esiste un limite alla conoscenza che non può mai essere raggiunto.

3. Una visione del mondo diversa

Considera il caso di Tony DiBenedetto, o "Fat Tony," che è cresciuto a Brooklyn, si è trasferito nel New Jersey ed è un rilevatore di fragilità. Crede che i nerd, gli amministratori e soprattutto i banchieri, siano fessi. Prima del 2007 sapeva che stava arrivando una sorta di crisi e ha scommesso contro di essa. Di conseguenza, ha fatto un sacco di soldi. Non credeva nelle previsioni, ma ha fatto un sacco di soldi prevedendo che alcune persone, i predittori professionali, avrebbero fallito. Fat Tony identifica le fragilità, scommette sul crollo di quel sistema fragile, incassa grosso, poi pranza.

Seneca e gli stoici

Il filosofo stoico Seneca visse un paio di migliaia di anni prima di Fat Tony. Gli stoici propugnavano una certa indifferenza verso il destino.Dopo un contrattempo di qualsiasi tipo, Seneca avrebbe detto, "Non ho perso nulla." Non era fragile alle decisioni prese dal destino. Seneca sapeva che il successo aumenta la fragilità; avere possedimenti ti fa preoccupare di perderli. Quindi, avrebbe svolto un esercizio mentale in cui avrebbe cancellato tutti i suoi beni, in modo che, se li avesse persi, non lo avrebbe sentito. Preferiva ancora la ricchezza; cercava solo di rendere se stesso antifragile alla sua perdita.

Il primo passo per aumentare l'antifragilità è ridurre l'esposizione ai Cigni Neri negativi e lasciare che l'antifragilità naturale funzioni da sola. Questo ci porta alla nozione di bilanciere, qualcosa con due estremi che vengono tenuti separati, evitando il mezzo. In altre parole, mira a una combinazione di massima sicurezza da un lato e massima speculazione dall'altro, evitando il fragile mezzo. Un buon esempio di questo è la tradizione nella letteratura francese di scrittori in cerca di un sinecura non molto impegnativo per pagare le bollette, liberando tempo per perseguire la loro vocazione creativa. Einstein che lavora all'Ufficio Brevetti mentre sviluppa le sue teorie è un altro.

4. Educazione vs. innovazione

Uno dei nostri più grandi errori come esseri umani è pensare di sapere esattamente dove stiamo andando, e supporre che anche gli altri lo sappiano. In realtà, dall'architettura alla medicina all'ingegneria, è il tentativo ed errore che porta all'innovazione.Il grande vantaggio dell'America è che si impegna in un processo di tentativi ed errori; in Giappone, al contrario, fallire è vergognoso, quindi le persone nascondono i loro errori.

Selezione naturale

La natura sa come selezionare; circa la metà di tutti gli embrioni subisce un aborto spontaneo. La natura sa che è più facile provare e fallire, piuttosto che puntare sempre a creare qualcosa di perfetto. La Silicon Valley capisce questo, con il suo mantra di "fallire presto." Conserva ciò che è buono, scarta ciò che è cattivo, e sa quando prendere i profitti. L'antifragile prende la migliore opzione; il fragile non ha opzioni.

Molte volte, i risultati che attribuiamo all'abilità sono realmente il risultato dell'esercizio di un'opzione. Abbiamo bisogno di un certo grado di intelligenza per riconoscere che un'opzione esiste; ecco come funziona il tentativo e l'errore, utilizzando l'intelligenza per riconoscere cosa conservare e cosa scartare.

I limiti dell'accademia

Gli accademici tendono a sminuire il ruolo del tentativo e dell'errore nella società e nella conoscenza umana. A loro piace promuovere l'idea che le università generino ricchezza e la crescita della conoscenza utile. Ma, solo perché i paesi ricchi sono istruiti non significa che l'istruzione causi ricchezza. È certamente utile per l'individuo, e svolge un certo ruolo a livello nazionale, ma educare le persone non è un percorso automatico verso la ricchezza nazionale come molti presumono.

C'è una grande differenza tra fare e pensare.I pensatori odiano l'incertezza; rimangono intrappolati nella storia; e cercano sempre di capire la logica delle cose. I fautori dell'antifragilità abbracciano l'incertezza; usano la narrazione per motivazione ma non sono intrappolati dalla storia; e sanno che la cosa razionale da fare è confrontare due risultati e scegliere l'opzione migliore.

I professionisti non scrivono, fanno. Non mettiamo in pratica le teorie, creiamo teorie dalla pratica. Questo non significa che la scienza accademica non sia alla base di alcune tecnologie pratiche, ma non dobbiamo essere ingenui su ciò che l'accademia può e non può fare.

La Rivoluzione Industriale non è stata innescata dalla scienza. Piuttosto, le principali fonti di conoscenza e innovazione tecnica in Gran Bretagna nel diciannovesimo secolo erano l'hobbyista e il rettore, in altre parole, dilettanti illuminati. La Rivoluzione è stata il risultato di tecnologi che costruivano tecnologia, come John Kay che inventò la navetta volante nel 1733; uno sviluppo empirico basato sulla prova, errore e sperimentazione di un artigiano qualificato.

Tutto ciò implica che il ruolo del governo dovrebbe essere quello di finanziare i smanettatori e gli innovatori, e di incoraggiare la collaborazione; perché chi sa dove può portare l'imprevedibilità della collaborazione?

5. Rilevare la fragilità

Per qualcosa che è fragile, più intenso è lo shock, più danno provoca.Se guidi la tua auto contro un muro a 80 km/h, causerà più danni rispetto a se la guidi contro lo stesso muro a 8 km/h dieci volte. L'effetto cumulativo di piccoli shock su qualcosa di fragile non è così grave come l'effetto di un singolo, grande shock. E, più qualcosa è fragile, più danni subirà da quel singolo, grande shock.

Il piccolo è meno fragile, in particolare nel mondo degli affari. Essere grandi durante i periodi difficili è un vero problema. Più grande è un progetto, peggiore è l'esito finale; più grande è il progetto, maggiore è il costo di un ritardo in proporzione al budget finale. Tuttavia, alcuni progetti possono essere suddivisi in pezzi più piccoli, in modo tale che la dimensione del segmento conta più della dimensione del progetto complessivo.

Nel nostro complesso mondo interdipendente e globalizzato, gli effetti del Cigno Nero stanno aumentando. Un problema in un punto può far deragliare un'intera impresa; i progetti sono deboli quanto l'anello più debole della loro catena. Il mondo sta diventando meno prevedibile anche se ci affidiamo sempre di più a tecnologie che hanno errori difficili da stimare. Potremmo pensare che la nostra economia stia diventando più efficiente, ma la fragilità significa che il costo degli errori è molto più alto. Sulle borse di scambio, abbiamo sostituito i trader con i computer, pensando che ciò comportasse un (piccolissimo) aumento dell'efficienza. Ma, quando un trader commette un errore, il risultato è limitato e distribuito; quando un computer commette un errore, l'impatto può essere selvaggio.Ricordate il "flash crash" di agosto 2010? L'intera cosa è stata innescata da un piccolo errore informatico. E, grazie alla globalizzazione, l'effetto del contagio è a livello planetario.

Chi fallirà?

Fannie Mae era un gigantesco ente di prestito sponsorizzato dal governo che è crollato, lasciando i contribuenti statunitensi con centinaia di miliardi di dollari di perdite. Nel 2003, un giornalista mi mostrò un rapporto segreto di un dipendente di Fannie Mae che rivelava come la società calcolava il rischio: un movimento verso l'alto in una variabile economica avrebbe portato a perdite massicce, mentre un movimento nella direzione opposta avrebbe portato a piccoli profitti. Ulteriori movimenti verso l'alto significavano perdite ancora maggiori, mentre ulteriori movimenti verso il basso significavano incrementi sempre più piccoli di profitto. Questo era un chiaro caso di accelerazione del danno, su larga scala.

Ho detto a chiunque volesse ascoltare che Fannie Mae era "seduta su un barile di dinamite"—e, per inferenza, lo erano anche molte altre istituzioni, come le banche.

La lezione da Fannie Mae qui è cercare l'accelerazione del danno. Quando ogni deviazione da una norma presunta rende il danno significativamente peggiore, ad esempio, quando ogni aumento del tasso di disoccupazione aumenta il deficit fiscale, o un'azienda deve prendere in prestito sempre più soldi per rimanere a galla, allora la situazione è intrinsecamente fragile.

Possiamo utilizzare questo approccio per verificare se la matematica in un modello economico è falsa: apportiamo una piccola modifica alle ipotesi del modello e vediamo quanto è grande l'effetto e se accelera. Se lo fa, allora chiunque si affida a questo modello sta per esplodere a causa di un effetto Cigno Nero alla Fannie Mae.

6. Alcune cose dovrebbero essere omesse

A volte è più facile descrivere qualcosa dicendo cosa NON è piuttosto che cosa È. Allo stesso modo, a volte è meglio omettere le cose. Come ha detto Steve Jobs, "Le persone pensano che concentrarsi significhi dire sì alla cosa su cui devi concentrarti. Ma non è affatto questo il significato. Significa dire no alle altre 100 buone cose che ci sono... Sono effettivamente orgoglioso delle cose che non abbiamo fatto quanto delle cose che ho fatto. L'innovazione significa dire no a 1.000 cose."

Cerchiamo costantemente più dati per risolvere i problemi, ma la realtà è che nelle scienze sociali, e soprattutto in economia, tonnellate di statistiche possono essere immediatamente invalidate da un evento Cigno Nero - un evento che non può essere previsto.

Il ruolo del tempo

Qualcosa che è sopravvissuto per molto tempo probabilmente serve a un buon scopo che i nostri occhi e la nostra logica potrebbero non vedere. (Anche qualcosa di antifragile alla fine si romperà, ma dovrebbe impiegare molto più tempo.) Quando cerchiamo di immaginare come potrebbe essere il futuro, spesso speculiamo su nuove tecnologie e prodotti, ma dimentichiamo che dovremmo iniziare dal passato e rispettare il record storico. La nozione di euristiche è importante: le regole del pollice (spesso non scritte) che determinano realmente la sopravvivenza.

Ci sono cose che periscono, come gli esseri umani e la maggior parte degli oggetti, e ci sono cose che sono imperituri e potenzialmente perenni. Questi di solito hanno una componente informativa. La tecnologia è fantastica, soprattutto quando sostituisce qualcosa di fragile, ma è al suo meglio quando è invisibile. Le tecnologie più invisibili sono di solito quelle che esistono da più tempo - e ogni anno che passa senza che vengano eliminate aumenta la probabilità che tali tecnologie continueranno a resistere.

Sfortunatamente, l'informazione nasconde i fallimenti. Notiamo il cambiamento ma non le cose che sono statiche. Siamo molto più dipendenti dall'acqua che dai cellulari, ma assumiamo che i cellulari siano critici a causa di quanto spesso cambiano. Quindi, come capire se una nuova idea o invenzione è davvero importante? Tempo. Il tempo è l'unico fattore che trasformerà il rumore inutile in polvere e preserverà ciò che vale davvero la pena conservare. Un libro che esiste da un decennio probabilmente durerà un altro decennio; un libro che esiste da 2.000 anni continuerà ad avere resistenza.La matematica è forse l'eccezione qui; in matematica, è immediatamente ovvio se i risultati hanno un significato. Per tutto il resto, specialmente nei campi della letteratura, finanza ed economia, il tempo è il modo infallibile per liberarsi dell'eccessiva enfasi sul nuovo.

Fragilità e assistenza sanitaria

Negare l'antifragilità oscura i costi nascosti dell'assistenza sanitaria moderna. Non dovremmo aver bisogno di prove di danno per affermare che un particolare farmaco o procedura è dannoso. Prendiamo il grasso trans, una creazione umana: al momento della sua invenzione, tutti presumevano che questo grasso creato scientificamente fosse superiore ai suoi omologhi naturali: rimaneva morbido in frigo, era economico da produrre, e si presumeva fosse più sano del burro o dello strutto. Siamo stati ingenui: si scopre che la roba in realtà uccide le persone.

Il grasso trans è un classico caso di iatrogenesi al lavoro, che causa danni nel tentativo di aiutare. In una tale situazione i benefici sono di solito piccoli ma visibili, mentre il danno è grande, ritardato e nascosto. Ogni tanto la scienza propone un farmaco che "migliora le prestazioni," solo per scoprire quello che qualsiasi operatore di mercato può dirvi: non esiste un pranzo gratis. Se ci fosse un farmaco che potesse farci sentire meglio senza alcun effetto negativo a lungo termine, probabilmente la natura lo avrebbe già scoperto.

Soprattutto, l'iatrogenesi porta alla conclusione che la medicina e l'industria farmaceutica dovrebbero concentrarsi sulle condizioni e malattie davvero gravi e ad alto sintomo.Per tutto il resto, dove il paziente è più o meno sano, la farmaceutica dovrebbe lasciare che Madre Natura sia il medico.

L'evoluzione procede grazie a un bricolage non diretto. La scienza top-down, tuttavia, fa l'opposto. Spesso c'è una logica nelle cose naturali che potremmo semplicemente non capire. Dopotutto, qualsiasi cosa faccia la Natura, è stata testata nel tempo ed è rigorosa fino a prova contraria. Eppure, siamo ingenui per le teorie e le informazioni, dimenticando che le spiegazioni umane cambiano continuamente. Spesso scambiamo la variabilità casuale per informazione e agiamo su di essa, intervenendo quando dovremmo lasciare le cose come stanno.

L'aspettativa di vita umana è aumentata grazie a una combinazione di molti fattori: igiene, antibiotici, interventi medici in situazioni di pericolo per la vita, e così via. D'altra parte, ci sono molte malattie che sono state causate dalla civiltà: carie dentali, l'impatto del fumo e la maggior parte delle malattie cardiovascolari. A questa seconda lista possiamo aggiungere gli interventi medici non necessari. Abbiamo la tendenza ad intervenire, soprattutto quando pensiamo di avere molte informazioni su cui dovremmo agire.

Tuttavia, molte volte le persone trarrebbero più vantaggio dall'eliminazione di cose piuttosto che dall'aggiunta di ulteriori prodotti e procedure: se eliminiamo zucchero e carboidrati raffinati, bibite, integratori alimentari, ecc., molte persone ne trarrebbero beneficio.Gli antidolorifici da banco sono un altro prodotto da cui molti trarrebbero beneficio dalla sua assenza: fare affidamento su questi antidolorifici può impedire a qualcuno di affrontare, ad esempio, la causa dei loro mal di testa.

Interessantemente, anche la privazione periodica di cibo o il digiuno possono avere un impatto positivo sul corpo umano. Presumiamo che poiché esiste una cosa come una dieta equilibrata, allora si dovrebbe sempre mangiare questo equilibrio ad ogni pasto, e che i pasti frequenti siano una cosa buona. Ma, nelle società più primitive, l'approvvigionamento di cibo era sia vario che vulnerabile. Sappiamo che lo stress periodico dell'esercizio fisico è benefico per il corpo; perché non ci rendiamo conto che il digiuno periodico può avere lo stesso effetto? Ci sono molte religioni che incorporano digiuni rituali; forse hanno scoperto qualcosa.

7. Fragilità ed etica

La cosa peggiore della società moderna è il modo in cui la fragilità e l'antifragilità vengono trasferite da una parte all'altra, con un lato che ottiene tutti i benefici e l'altro che subisce inconsapevolmente tutto il danno. Nelle società tradizionali, il valore di una persona dipendeva da quanto era disposta a sacrificare per gli altri. Nella nostra società, il potere si accumula a coloro che non hanno pelle in gioco. È la differenza tra santi, cavalieri, innovatori, dissidenti e artisti, tutte persone con la pelle in gioco per il bene degli altri; e burocrati, dirigenti aziendali, politici e imprese, che non hanno alcuna pelle in gioco eppure esercitano un grande potere.L'antifragilità della società dipende fermamente dal primo gruppo di individui (anche se bisogna dire, potrebbero non avere sempre ragione, e alcuni potrebbero aver avuto un fervore messianico che ha finito per causare enormi quantità di danno).

Nessuna pelle in gioco

Alcune persone hanno opzioni nella nostra società a spese degli altri. Ogni cosiddetto opinionista dovrebbe avere la pelle in gioco; ogni previsionista e analista dovrebbe rischiare di perdere se le persone si affidano alle loro previsioni e queste si rivelano sbagliate. È profondamente immorale parlare senza fare; se esprimi un'opinione che può danneggiare gli altri, dovresti incorrere in una certa responsabilità per le tue parole. Nelle società tradizionali, è meglio provare e fallire, con un po' di pelle in gioco, piuttosto che non essere mai esposti alle conseguenze delle proprie parole o azioni.

Non chiedere a qualcuno la sua opinione o raccomandazione; chiedi semplicemente cosa fanno o non hanno nel loro portafoglio.

La borsa è il più grande trasferimento di antifragilità nella storia umana. Gli investimenti vengono confezionati in azioni, i manager hanno la possibilità di prendere grandi decisioni che manipolano il sistema, e ottengono più prestigio degli imprenditori che sono i veri rischiatori. Il sistema lascia i manager aziendali come i gestori di fondi con molti incentivi ma nessun disincentivo.Considerate, l'industria bancaria ha perso centinaia di miliardi di dollari, probabilmente più di quanto abbia mai guadagnato, eppure i singoli manager hanno ancora raccolto miliardi in compensi con il conto pagato dal contribuente. Adam Smith, nel suo famoso La Ricchezza delle Nazioni, ha compreso questo problema, avvertendo che i gestori del denaro altrui non possono essere attesi a vigilare su di esso "con la stessa ansiosa vigilanza con cui i partner in una copartecipazione privata vigilano spesso sul proprio."

Forse la più grande tirannia di tutte, quella che permette realmente alle persone di praticare l'opzionalità etica, è la grande organizzazione. L'opzionalità etica è dove le persone sono incoraggiate a far coincidere le loro convinzioni con le azioni, piuttosto che le loro azioni con le loro convinzioni. Non c'è nulla di male nel praticare una professione, ma quando quella persona cerca di influenzare gli altri, allora sono sospetti; perché, a differenza di una antica città-stato, non abbiamo più la pena della vergogna, la punizione suprema nei tempi antichi per una violazione dell'etica. Nelle grandi organizzazioni complesse, la vergogna non può esercitare disciplina. Il segno distintivo della conoscenza organizzativa è che gli errori vengono commessi collettivamente, non individualmente; "tutti lo stanno facendo" diventa il mantra.

8. Pensieri conclusivi

Per riassumere questo libro in una frase:

Tutto guadagna o perde dalla volatilità. La fragilità è ciò che perde dalla volatilità e dall'incertezza.

Il tempo è volatilità.La vera educazione, quella che forma il carattere, ama il disordine; l'educazione basata su etichette non lo fa. L'errore causa la rottura di alcune cose, ma non di altre; alcune teorie si sgretolano, altre no. Possiamo rilevare quali cose apprezzano la volatilità e quali no.

L'innovazione trae vantaggio dall'incertezza. La casualità distribuita è una necessità. Tutto ciò che è grande o veloce, i segni distintivi della modernità, è a corto di volatilità. Anche un bicchiere è a corto di volatilità. Ma, gli esseri viventi sono a lungo volatilità.

Sai di essere vivo perché ti piace la variazione: la fame rende le cose gustose, lo sforzo dà significato ai risultati, la tristezza e l'incertezza vengono anche con la gioia e la convinzione. Nessuna vita è etica se è priva di rischi personali.

Download and customize more than 500 business templates

Start here ⬇️

Go to dashboard to view and download stunning resources

Download